CNA SCRIVE AL MINISTRO DEI TRASPORTI

CNA SCRIVE AL MINISTRO DEI TRASPORTI

Signor Ministro,
desideriamo sottoporre alla Sua attenzione una problematica che rischia di paralizzare le attività di controllo periodico sugli autoveicoli presso i Centri di Revisione autorizzati.
Con il recepimento nel nostro ordinamento della Direttiva Comunitaria sui controlli periodici dei veicoli a motore 2014/45/UE ad opera del Decreto Ministeriale 19 maggio 2017, è stata introdotta la figura dell’ispettore del centro di controllo in sostituzione del responsabile tecnico delle revisioni (art. 13). Una figura altamente specializzata, avente requisiti minimi di competenza e formazione individuati dall’allegato IV al DM e requisiti ulteriori da definire eventualmente con apposito decreto.

leggi tutto

Nel 2017 spesi 30,9 miliardi per manutenzione e riparazione auto, è il quarto anno di crescita consecutiva

Nel 2017 spesi 30,9 miliardi per manutenzione e riparazione auto, è il quarto anno di crescita consecutiva

[fonte: pneurama.com] – Nel 2017 gli italiani hanno speso 30,9 miliardi per la manutenzione e la riparazione delle autovetture. Rispetto al 2016, quando la spesa ammontava a 29,5 miliardi, vi è stata una crescita del 4,8%. Queste stime emergono da uno studio dell’Osservatorio Autopromotec e sono state elaborate tenendo conto di un modesto incremento del ricorso da parte degli italiani alle officine di autoriparazione (+2%), dell’aumento del parco circolante (+1,7%) e del fatto che i prezzi per la manutenzione e riparazione nel 2017 sono aumentati mediamente dell’1% (stima effettuata sulla base di una media ponderata degli indici Istat dei prezzi per la manutenzione e riparazione, per l’acquisto di pezzi di ricambio e accessori, per l’acquisto di pneumatici auto e per l’acquisto di lubrificanti).
Con il dato del 2017 la spesa per la manutenzione e le riparazioni di autovetture in Italia prosegue per il quarto anno consecutivo sulla strada della crescita dopo la contrazione avvenuta nel biennio 2012/2013. Come mostra la tabella, nella prima fase della crisi iniziata nel 2008 la spesa per l’assistenza automobilistica aveva continuato ad aumentare in quanto la contrazione delle immatricolazioni aveva causato un invecchiamento del parco circolante e, di conseguenza, un aumento della domanda di autoriparazione…leggi tutto

L’acquisto dell’auto nuova inizia online

L’acquisto dell’auto nuova inizia online

[fonte: quattroruote.it] – Ventisei settimane: è il lasso di tempo medio necessario a un italiano per scegliere la sua nuova auto. E per il 97% dei consumatori il percorso d’acquisto inizia online, dal computer o dallo smartphone. Sono questi due dei dati più importanti emersi da una ricerca condotta da GFK e diffusi da Facebook Italia nel corso del primo Auto Summit che si è tenuto nel nostro Paese. Stando a quanto rilevato dal social network, le persone oggi si affidano quasi interamente alla rete per scegliere la propria vettura: dal computer vengono ricercate principalmente informazioni più tecniche, come le funzionalità e gli optional disponibili, e vengono utilizzati i configuratori delle case automobilistiche per personalizzare la propria auto. Dallo smartphone, attraverso i social, gli utenti affidano invece ai consigli di amici e parenti e guardano contenuti più lifestyle, come per esempio le foto e i video postati dalle Case auto sulle proprie bacheche di Instagram…leggi tutto

Jaguar Land Rover, La strategia elettrica (anti ansia) del Giaguaro

Jaguar Land Rover, La strategia elettrica (anti ansia) del Giaguaro

[fonte: quattroruote.it ] – Fare pace con l’ansia da ricarica, con l’adattamento della rete elettrica e con gli altri aspetti tecnici e burocratici. È l’obiettivo fissato nell’offerta della nuova Jaguar I-Pace, con buona pace di chi non ama le auto a elettroni. La vettura la conoscete già (per il “primo contatto” di Alessio Viola cliccate qui). Forse però è utile un breve ripasso. Ecco quindi una breve sintesi della EV400 AWD: due motori elettrici sincroni, trazione integrale, 400 CV, 696 Nm di coppia, 0-100 km/h in 4,8 secondi, batteria da 90 kWh, autonomia di 480 km secondo il ciclo Wltp, frenata rigenerativa, da 0 all’80% in 40 minuti con caricatore da 100 kW o 100 km di autonomia in 15 minuti (dati forniti dalla Casa in attesa del test del Centro prove di Quattroruote che arriverà tra pochissimo). I prezzi partono dai 79.790 euro della versione S, per salire agli 87.900 della SE e ai 94 mila della HSE (104.390 euro la First Edition)…leggi tutto

Nissan, Scoperte nuove irregolarità sulle emissioni

Nissan, Scoperte nuove irregolarità sulle emissioni

[fonte: quattroruote.it ] – La Nissan ha dichiarato di aver misurato impropriamente i dati riguardanti i consumi e le emissioni di 19 modelli venduti in Giappone. La notizia è emersa nel corso delle indagini interne avviate dalla stessa Casa dopo che il costruttore aveva ammesso, nell’ottobre scorso, di aver impiegato personale non autorizzato alle procedure di certificazione delle auto destinate al mercato interno.
Misurazioni errate. Come appena comunicato dalla Casa al ministero dei Trasporti nipponico, nella maggior parte delle fabbriche del costruttore i test delle emissioni e dei consumi non rispettano le normative attualmente in vigore in Giappone. I collaudi di alcuni modelli sono stati effettuati con condizioni climatiche, velocità di guida e durata diverse da quelle imposte dalle normative locali…leggi tutto

Le novità, dalle compatte ai super suv di lusso

Le novità, dalle compatte ai super suv di lusso

[fonte: ilsole24ore.com ] – l mercato è cambiato e continuerà a farlo nei prossimi mesi, con l’arrivo di nuovi modelli pronti ad aprire inedite nicchie di mercato. Prima di scoprire le novità al debutto nel corso del 2018, l’attacco ai motori diesel da parte delle amministrazioni pubbliche e i recenti annunci dei costruttori su un’espansione delle versioni ibride influenzeranno le scelte dei fleet manager. Nonostante i motori a gasolio abbiamo raggiunto un livello di rispetto dell’ambiente mai visto in passato, e Bosch abbiamo annunciato l’arrivo di un diesel “ancora più pulito”, il cambio di rotta sembra ormai tracciato. Nell’attesa di modelli elettrici in grado di garantire autonomie superiori ai 500 km, ma soprattutto con una rete di infrastrutture capace di offrire ricariche rapide e un elevato numero di “prese di corrente” a disposizione, la soluzione nel breve termine saranno modelli mild-hybrid, ibridi tradizionali e plug-in hybrid con spina di ricarica…leggi tutto

Michelin, arriva il pneumatico connesso per andare forte in pista

Michelin, arriva il pneumatico connesso per andare forte in pista

[fonte: ilsole24ore.com ] – Anche il pilota della domenica cerca di limare fino all’ultimo centesimo per pennellare il giro perfetto in pista. Talvolta però non basta il piede pesante e la precisione di guida. Alcuni aspetti della dinamica del veicolo sono difficili da interpretare, come l’influenza che hanno gli pneumatici sulla dinamica di guida.
Per risolvere il problema, Michelin ha sviluppato il sistema Track Connect, pneumatico connesso per le alte prestazioni dotato di sensori interni che inviano in tempo reale i dati (pressione e temperatura) di ogni singola ruota ad una centralina dedicata che attraverso un’app per smartphone specifica permette al pilota di gestire al meglio le proprie performance. Già disponibile in Francia, Germania e Svizzera, il Track Connect sarà commercializzato nel resto d’Europa (Italia compresa), in Cina e USA a partire da gennaio 2019. I sensori vengono vulcanizzati all’interno degli pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2 disponibili in undici dimensioni di cerchi…leggi tutto

Volkswagen, il futuro Maggiolino sarà elettrico

Volkswagen, il futuro Maggiolino sarà elettrico

[fonte: ilsole24ore.com ] – Non è stata ancora presa una decisione definitiva, ma alla Volkswagen contano di realizzare il nuovo Maggiolino sulla piattaforma di tutte le future elettriche del brand, la MEB. Il primo modello ad arrivare, come è noto, sarà la ID, in programma nel 2019, seguito dalla ID Cross suv e dalla ID Vizzion berlina mentre per la nuova Beetle in vendita dal 2011 e che ha cessato la produzione non sarà in vendita prima del 2025.
Tuttavia, il numero uno di Volkswagen Herbert Diess intende introdurre un maggior numero di auto “emozionali” nella gamma VW insieme ai modelli più standard. E il nuovo Maggiolino è considerato fra i probabili modelli in arrivo. Il primo modello “emotivo” sarà l”ID Buzz ispirato al camper che arriverà nel 2022…leggi tutto

Guida autonoma, 50 miliardi di investimenti fino (ma l’auto robot non arriverà)

Guida autonoma, 50 miliardi di investimenti fino (ma l’auto robot non arriverà)

[fonte: ilsole24ore.com ] – Queste macchine che guidano da sole, saranno realtà o si tratta dell’ennesima favola vestita di innovazione? Ha fatto il punto la consueta analisi di Alix Partner, una società di consulenza, sintetizzando nell’incipit che il ritmo di diffusione sarà ben più lento di quello che tanti si aspettano, tranquillizzando così le agenzie di scuola guida. Lo studio tocca i tre principali fattori di sviluppo: la tecnologia dei costruttori, il quadro normativo e la disponibilità degli automobilisti, sia economica che culturale…leggi tutto

Autopromotec Conference-Stati Generali 2018: com’è andata?

Autopromotec Conference-Stati Generali 2018: com’è andata?

[fonte: notiziariomotoristico.com] – Si è conclusa ieri la seconda edizione di Autopromotec Conference – Stati Generali: vediamo com’è andata.
La seconda edizione di “Autopromotec Conference – Stati Generali 2018” si è conclusa con risultati positivi, con la partecipazione di importanti aziende e un parterre di relatori qualificati e di fama internazionale che hanno analizzato più in dettaglio e approfondito gli scenari emergenti e i nuovi orizzonti dell’aftermarket automobilistico.
“Il futuro prevede la necessità di condividere e prendere decisioni veloci per poter raccogliere le sfide del cambiamento, stimolando il mercato della tecnologia che dobbiamo far crescere facendo sistema”. A dichiararlo Renzo Servadei, amministratore delegato Autopromotec, chiudendo la seconda edizione di Autopromotec Conference – Stati Generali 2018.
Più di 500 persone, mercoledì 13 e giovedì 14 giugno, all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO), hanno preso parte ai lavori dell’appuntamento propedeutico al salone Autopromotec che, con cadenza biennale, andrà in scena dal 22 al 26 maggio 2019 a BolognaFiere. A confrontarsi in una serie di tavole rotonde e dibattiti, sui temi della digitalizzazione e dei nuovi trend della mobilità, i protagonisti nazionali e internazionali dell’aftermarket automobilistico. Particolare attenzione è stata posta sulla connettività, l’auto elettrica e ibrida, la shared mobility. Ma anche sulla formazione e le competenze del capitale umano che dovrà raccogliere le sfide del futuro in un settore in continua e rapida evoluzioneleggi tutto

-2,8%: frena a maggio il mercato dell’auto

-2,8%: frena a maggio il mercato dell’auto

[fonte: notiziariomotoristico.com] – Ci eravamo lasciati ad aprile 2018 con il mercato dell’auto che registrò un +6,5%. Stando agli ultimi aggiornamenti disponibili, secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture, a maggio il mercato dell’auto rallenta e ha totalizzato 199.113 immatricolazioni, con un calo del 2,8% rispetto allo stesso mese del 2017.  I volumi immatricolati nei primi cinque mesi del 2018 ammontano, così, a 945.677 unità, lo 0,3% in menorispetto ai volumi dello stesso periodo del 2017.
Analizzando le immatricolazioni per alimentazione, a maggio risultano in crescita le immatricolazioni di autovetture di tutte le alimentazioni, tranne Gpl e diesel; queste ultime registrano un calo tendenziale del 10% e rappresentano nel mese il 51,5% del mercato…leggi tutto

 

ZF. Novità per le ibride e le autonome

ZF. Novità per le ibride e le autonome

[fonte: quattroruote.it] – Chi ha guidato un’auto con il cambio robotizzato conosce bene il “buco di coppia”, ovvero la momentanea interruzione della trasmissione del moto alle ruote che si verifica quando si passa da un rapporto a quello superiore. Ciò è dovuto all’inevitabile processo del cambio marcia e si verifica dal momento in cui viene tolto il gas e aperta la frizione fino a quello in cui l’innesto si chiude e viene riaccelerato il motore.
L’elettrico aiuta il robotizzato. Nel tempo, sono state presentate varie soluzioni al problema, di solito mediante un motore elettrico posto nel cambio stesso o accanto a esso, ma finora nessuna di queste proposte è stata messa in produzione. Oggi ci prova la ZF, che ha realizzato un prototipo montando il suo assale posteriore elettrico eAxle su una vettura dotata di trasmissione manuale automatizzata…leggi tutto

Elettriche e ibride plug-in. Nuovi record nel 2017, ma aumentano rischi e problemi

Elettriche e ibride plug-in. Nuovi record nel 2017, ma aumentano rischi e problemi

[fonte: quattroruote.it] – Il 2017 si è rivelato un altro anno record per le auto elettriche e ibride plug-in con oltre 3 milioni di veicoli in circolazione sulle strade di tutto il mondo, il 54% in più rispetto al 2016. È quanto emerge dal Global Electric Vehicles Outlook dell’International Energy Agency, l’agenzia fondata dall’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, per facilitare il coordinamento delle politiche energetiche dei Paesi membri. Il rapporto non manca, però di segnalare anche alcune problematiche sul fronte in particolare delle materie prime necessarie per la produzione delle batterie…leggi tutto

Ecco come saranno le auto del futuro secondo Volkswagen

Ecco come saranno le auto del futuro secondo Volkswagen

[fonte: ilsole24ore.com] – Numerose le tecnologie che il Gruppo tedesco ha in serbo di là da venire. Il focus non si limita a guida autonoma ed auto elettriche, bensì tocca una serie di argomenti che riguardano in toto la vettura. Tant’è che l’impiego di stampanti 3D sarà sempre di più una costante nell’industria dell’auto. Una possibilità offerta ad esempio dal comparto dei sedili, che così potranno essere “customizzati” a seconda delle esigenze specifiche del cliente. Dove per cliente si intende il Costruttore.

La facilità e la semplicità con cui possono essere modellati i materiali plastici, rappresenta il vero vantaggio nella stampa 3D. Il sedile realizzato da Volkswagen, può essere integrato pure con una serie di dettagli luminosi. La luce, o meglio i sistemi che in qualche modo sono interfacciati all’illuminazione, sono rilevanti anche nel campo della mobilità. Il Gruppo Volkswagen sta lavorando ad una serie di possibili sistemi con cui implementare le vetture delle generazioni future. Sistemi di comunicazione verso l’esterno, che fanno largo uso di dispositivi led e simili…leggi tutto

Riparazione e manutenzione auto: la spesa cresce dell’1,2%

Riparazione e manutenzione auto: la spesa cresce dell’1,2%

[fonte: notiziariomotoristico.com] – Da un’elaborazione degli indici ISTAT dei prezzi condotta dall’Osservatorio Autopromotec sui costi dell’assistenza auto, emerge che nei primi quattro mesi del 2018 i prezzi dei servizi per l’assistenza auto in Italia sono aumentati mediamente dell’1,1% (rispetto ai primi quattro mesi del 2017).
Come mostra chiaramente la tabella in apertura, il comparto dell’assistenza che registra la maggiore crescita è quello relativo alla manutenzione e riparazione dei mezzi di trasporto privati: +1,2%. In misura più contenuta, invece, registrano un leggero aumento i prezzi dei pneumatici auto (+0,9%), i lubrificanti (+0,8%) e i pezzi di ricambio (+0,7%)…leggi tutto

Autoriparazione. Targa prova: in attesa del Consiglio di Stato

Autoriparazione. Targa prova: in attesa del Consiglio di Stato

[fonte: cna.it] – È tregua sulla vicenda della “targa prova”, dopo l’interpretazione restrittiva del  ministero degli Interni. In una circolare, infatti, il Viminale  ne aveva limitato l’uso solo ai veicoli non immatricolati, sanzionandone l’utilizzo su veicoli immatricolati, ma privi di assicurazione propria.
L’interpretazione, contenuta in una circolare del dicastero, aveva gettato scompiglio nel mondo dell’autoriparazione e concessionari, in particolare per le pesanti sanzioni previste in varie regioni d’Italia.
Ma ora il ministero fa un passo indietro, disponendo la sospensione di ogni azione sanzionatoria nei confronti di chi utilizza la targa prova su veicoli immatricolati, ma sprovvisti di copertura assicurativa.
La legge in questione prevede esclusivamente una esenzione dall’obbligo di munire di documenti di circolazione i veicoli che circolano su strada per esigenze connesse con prove tecniche, sperimentali o costruttive, dimostrazioni o trasferimenti, anche per ragioni di vendita o di allestimento. È evidente che la norma serve a consentire la circolazione anche ai veicoli non immatricolati, ma non esclude di fatto quelli immatricolati. Inoltre la norma individua i soggetti autorizzati alla circolazione di prova e non i requisiti dei veicoli; nell’elenco dei soggetti, figurano anche i commercianti di veicoli a motore senza specificazione fra veicoli nuovi e usati e questi ultimi devono essere necessariamente immatricolati e dotati di carta di circolazione; gli autoriparatori, che sono tra i soggetti autorizzati all’utilizzo della targa prova, effettuano riparazioni prevalentemente su veicoli immatricolatileggi tutto


CNA Gruppo Servizi Nazionale Srl
Piazza Mariano Armellini, 9A – 00162 Roma
P.Iva 11060761001

Powered by
SIXTEMA spa